Due parole con Boris Sollazzo

 

Gabriele D’Angelo intervista Boris Sollazzo, giornalista, critico cinematografico, scrittore e (a volte) telecronista sportivo.  Uno che “ama il cinema da prima di imparare a leggere. Anzi, a parlare.”

“Gaber diceva: la mia generazione ha perso. Io gli risponderei: la mia non l’hanno manco fatta scendere in campo, hanno chiuso i cancelli prima. Ogni volta che faccio qualcosa io quei cancelli cerco di sfondarli, è questo il criterio. Non ci possiamo lamentare:  è un paese che fa schifo? Si. Possiamo renderlo migliore? Proviamoci!”

Rispondi