Premio Fedic: Non essere Cattivo

Torna al programma

Data: 05/05/2016 - Dalle ore: 21:45



Sarà presente la protagonista Silvia D’Amico

Regia: Claudio Caligari
Sceneggiatura: Claudio Caligari, Giordano Meacci, Francesca Serafini
Fotografia: Maurizio Calvesi
Musica: Paolo Vivaldi
Montaggio: Mauro Bonanni
Interpreti: Luca Marinelli, Alessandro Borghi, Silvia D’Amico, Roberta Mattei, Alessandro Bernardini, Valentino Campitelli, Danilo Cappanelli, Manuel Rulli
Produzione: Valerio Mastandrea, Paolo Bogna, Simone Isola per Kimerafilm con Rai Cinema e Taodue
Distribuzione: Good Films
Durata: 101’, Italia, col., DCP, 2015

SINOSSI 1995, Ostia. Vittorio e Cesare hanno poco più di vent’anni e non sono solo amici da sempre: sono “fratelli di vita”. Una vita di eccessi: notti in discoteca, macchine potenti, alcool, droghe sintetiche e spaccio di cocaina. Vivono in simbiosi ma hanno anime diverse, entrambi alla ricerca di una loro affermazione. L’iniziazione all’esistenza per loro ha un costo altissimo e Vittorio col tempo inizia a desiderare una vita diversa: incontra Linda e per salvarsi prende le distanze da Cesare, che invece sprofonda inesorabilmente. Si ritrovano qualche tempo dopo e Vittorio cerca di coinvolgere l’amico nel lavoro. Cesare, dopo qualche resistenza, accetta: sembra finalmente intenzionato a cambiare vita, frequenta Viviana (ex di Vittorio) e sogna di costruire una famiglia insieme a lei. Ancora una volta però il richiamo della strada avrà la meglio sui suoi propositi. Nonostante le continue cadute dell’amico – e anche a dispetto delle discussioni che deve affrontare con Linda su questo punto – Vittorio non abbandonerà mai veramente Cesare, in virtù del legame fortissimo che li unisce e nella speranza di poter guardare al futuro con occhi nuovi.

silvia d'amico e luca marinelli in non essere cattivo

CLAUDIO CALIGARI Nato ad Arona nel 1948 e morto a Roma nel 2015. Dopo alcuni  documentari sul mondo della droga e sui collettivi militanti degli anni ’70, realizza nel 1983 Amore tossico, film che diventerà un cult per più generazioni, una cruda storia di dipendenza da eroina interpretata da attori non professionisti. Il film viene presentato alla Mostra Internazionale del Cinema di Venezia e vince il Premio speciale nella Sezione De Sica. Ottiene anche il Premio Selezione Speciale al Festival di Valencia. Ritorna alla regia quindici anni dopo nel 1998 con L’odore della notte, tratto da un romanzo di Dido Sacchettoni, costruito su una storia estrema di malavita romana dove un gruppo di rapinator terrorizza la parte-bene della città tra il 1979 e il 1983. Il film vede protagonisti Valerio Mastandrea, Marco Giallini e Giorgio Tirabassi. Anche questo film viene presentato al Festival di Venezia alla Settimana della Critica. A maggio del 2015, conclude il montaggio di quello che sarà il suo ultimo film, Non essere cattivo, presentato postumo ancora al Festival di Venezia fuori competizione.